Autunno-Inverno 2018 le tendenze Donna

CONDIVIDI

Tubini, mantelle, gonne plissé, maglieria. E ancora, denim, pantaloni a vita alta, camicie e giacche di pelle. Facciamo il punto sui trend più forti dell’autunno.

Pubblicità

Colorato, sofisticato, romantico ed estroso quanto basta. È il guardaroba dell’autunno-inverno 2018, un concentrato di stile e femminilità che ci accompagnerà durante la prossima stagione fredda.

Tornate (quasi) tutte in città e riposti costumi, parei, e abitini leggeri, è arrivato il momento di fare il punto su cosa indosseremo da qui ai prossimi mesi.

Ecco i trend e i must have di abbigliamento e accessori, visti sulle passerelle di New YorkLondraMilano e Parigi tra febbraio e marzo, da inserire in wishlist.

Siete pronte a scoprire le utliem novità? Cominciamo:

Abiti e vestiti

Dal tubino ai long dress, gli abiti tratti dalle nuove collezioni sono un inno al lusso senza tempo tipico dei capi evergreen. Ne sono un esempio la petite robe di Emporio Armani – dalla linea ultra classica, con profonda scollatura e dettagli in vinile – e lo chemisier in denim effetto patchwork di Christian Dior, stretto in vita da una maxi cintura in pelle. Le proposte di stagione includono anche romantici abiti a fiori come quello di Tory Burch e sensuali sottovesti in pizzo, come quella firmata Givenchy.

Cappotti

Vestibilità oversize e linee pulite: questi i presupposti imprescindibili per i capispalla di tendenza. Che si tratti di cappotti a vestaglia “alla parigina” o di versatili mantelle, la parola d’ordine è comfort. Anche il trench viene rivisitato in chiave rilassata, con volumi più ampi e morbidi, così come la pelliccia. Il colore gioca un ruolo di primo piano e spazia da nuance intense ai neutri cammello, grigio e nero. Ispiratevi alle collezioni di Miu Miu, Derek Lam, Givenchy, N.21 e Saint Laurent.

 

Giacche

Le proposte a tema giacche sono tante e strizzano l’occhio al passato. Basti pensare al chiodo e al suo fascino incontrastato, che da quasi un secolo lo rende un capo cult immancabile in ogni collezione. Il prossimo autunno inverno non fa eccezione e, da Roberto Cavalli a Christian Dior, sono molti gli stilisti che ne propongono una personale interpretazione. Accanto ad esso non mancano denim jacket, piumini bon ton e parka, come testimoniano Dries Van Noten, Chanel ed Elie Saab.

Camicie

Impalpabili, di pizzo sottilissimo (come quella di Laura Biagiotti) oppure di vernice (N.21), basic-chic (Alexander Wang) o a balze (Louis Vuitton). Le camicie sono un must have in grado di “risolvere” qualsiasi look. Abbinate al blazer risultano perfette per l’ufficio, ma basta sdrammatizzare l’ensemble con un accessorio gioiello per ottenere una mise eclettica adatta a un aperitivo o a una serata fuori. Dolce & Gabbana docet.

Pantaloni

Pantaloni palazzo, a zampa d’elefante, da gaucho, di pelle: optate pure per il modello che preferite, ma sceglietelo a vita alta. È questo il comune denominatore che regala un twist retrò all’inverno, riportando alla mente dive del passato come Marlene Dietrich e Katherine Hepburn, che ne hanno fatto una “divisa” dall’irresistibile fascino androgino. Le nostre proposte preferite? Quelle di Chloé, Emporio Armani, Marco De Vincenzo e Trussardi.

Gonne

Pencil skirt e minigonne a motivi grafici: sono loro le protagoniste indiscusse del guardaroba invernale. Da portare con giacche avvitate – come suggeriscono Emporio Armani e Lanvin – oppure da abbinare a micro pull in cashmere per un effetto casual chic. Spazio anche alle gonne plissé, meglio se declinate in toni pastello (Balenciaga) e a quelle extralong, da matchare con camicie dal piglio rigoroso e sneakers (Carolina Herrera).

Maglieria

Anti-freddo per eccellenza, la maglieria per l’inverno si fa cozy, ovvero morbidissima e super confortevole. Le influencer d’oltreoceano ne vanno pazze e basta dare uno sguardo a instagram per farsi un’idea del gradimento dei capi in maglia di lana. Alcuni dei pezzi più cool provengono proprio dalle ultime sfilate, come l’abito monospalla color rosa confetto con bolerino e scaldamuscoli abbinati di Vivienne Westwood o il maxi cardigan di Ports 1961 con maniche over. Ladylike l’interpretazione di Kenzo, etno-deluxe quella Ermanno Scervino, mentre Oscar de la Renta rivoluziona volumi e proporzioni con tank top in lana grossa effetto handmade.

Jeans

170 anni e non sentirli: i jeans continuano a essere un capo immancabile e irrinunciabile, grazie alla versatilità che da sempre li contraddistingue. E se prima erano minatori, operai e cowboy a indossarli, oggi le Millennials li sfoggiano in maniera decisamente più creativa, sbizzarrendosi con i tantissimi modelli di stagione. Zadig & Voltaire, Balmain ed Etro li vogliono ampi e comodi, mentre DSquared2 punta sull’effetto used, contrapponendosi a Tory Burch e ai suoi 5 tasche perfettamente blu. A voi la scelta.