La bava di lumaca per la salute e la bellezza

CONDIVIDI

 

L’intero processo produttivo, dalla coltivazione della vegetazione alla riproduzione delle fattrici, avviene interamente in Italia e, nello specifico, in località Terranova da Sibari (CS), posto incontaminato situato tra il fiume Crati e le estreme propaggini della Sila greca. I dintorni del territorio sono caratterizzati da filari di agrumeti e di ulivi secolari, mentre il sito dove sono insediate le chiocciole è un terreno adibito per consentirne un ottimale habitat. Esse sono sistemate in due ettari in recinti coperti con rete in HDPE al 50%,
resistente ai raggi UV. La rete bloccata dall’inserimento di una corda nella parte superiore, consente di avere una balza di 30 cm sempre bloccata nella posizione ottimale anche in occasione di forte vento, evitando l’allontanamento delle chiocciole. L’estrazione della bava è realizzata in condizioni di temperatura e umidità adeguate per le chiocciole, senza aggiunta di sale o altre sostanze chimiche. La sbavatura avviene per delicata agitazione manuale tale stimolazione, non incide in nessun modo sulla loro qualità di vita, raggiungendo un risultato ottimale sia per la resa produttiva di bava per unità in kg di chiocciole trattate, che, per l’assenza di danni e stress subiti, assicurando la quasi totalità della sopravvivenza delle stesse. Le chiocciole sono in seguito immesse nell’allevamento.

Pubblicità

Principali proprietà della bava di lumaca.

La lumaca è un Gasteropode, un mollusco che si sposta mediante un piede molto espanso, su cui poggia
tutto il corpo e che rappresenta l’unica struttura locomotoria. Il mucopolisaccaride di lumaca, chiamato comunemente bava, è una secrezione prodotta da particolari ghiandole localizzate a livello del piede della lumaca.
La bava è costituita da una composizione di sostanze attive di particolare utilità per la salute della pelle, tra queste troviamo l’Allantoina, che può, promuove il turnover epidermico favorendo l’azione idratante, lenitiva e revitalizzante. Inoltre la presenza di Acido Glicolico, riduce le forze di coesione tra i corneociti per azione diretta sui desmosomi, promuovendo una dolce esfoliazione degli strati superficiali della pelle, con conseguente aumento della velocità del turn-over cellulare e producendo un incremento dell’attività dei fibroblasti e della produzione di collagene ed elastina già naturalmente presenti nel secreto mucoso.
La bava di lumaca (INCI: Snail Secretion Filtrate) si presenta come liquido ambrato, limpido o appena opalescente. È completamente miscibile in acqua, insolubile in oli vegetali o minerali, disperdibile in emulsioni olio in acqua, con compatibilità limitata con alcool etilico. Il pH può variare da 5.7 a 6.5 . La bava, immediatamente raccolta, è sottoposta a filtrazione, che prevede una prima sgrossatura e una
microfiltratura finale.
La materia prima è controllata dal punto di vista microbiologico al termine della produzione, prima del
confezionamento e grazie al sistema di microfiltrazione e all’aggiunta di conservanti eco-certificati, è sicura per gli utilizzi dermocosmetici.

La  bava di lumaca  prodotta dall’Azienda Elicicola “LA LUMACA BIO” dimostra che il prodotto presenta elevati standard di sicurezza per la scarsa/nulla presenza dei metalli pesanti pericolosi, e in particolare di Cadmio, Piombo, Cromo, Nickel e Mercurio.

Per maggiori informazioni visitare il sito internet  www.lalumacabio.com